page contents

Simboli Interiori

I simboli interiori come strumento di ricerca

D: Perché l’artista introspettivo ricorre ai simboli interiori?

I simboli sono usati nell’arte introspettiva per descrivere i processi che avvengono dentro di noi.

Aurora Mazzoldi - La Camera degli Specchi - Contiene molti simboli interiori
Aurora Mazzoldi – La Camera degli Specchi

L´artista introspettivo usa i simboli per portare lo spettatore dentro la realtà nascosta delle intenzioni. Ogni personaggio, ogni oggetto e i colori presenti nel quadro ha lo scopo di condurre lo spettatore in una giostra di situazioni delle quali viene svelato il gioco psicologico. Egli invita lo spettatore a entrare con lui nella camera degli specchi. Questa invia alla superficie le immagini deformate, ma lì, nel profondo, le riflette in tutta la loro verità. I simboli interiori sono subito compresi dal nostro subconscio perché lui stesso li usa per esprimersi. I sogni e le visualizzazioni sono il suo mezzo di comunicazione.

Simboli interiori e loro significato

Così nell´arte introspettiva, proprio come in un sogno, un animale rappresenterà la nostra parte istintiva. Un libro ci porterà nel mondo del mentale, nel potere della conoscenza e nel processo di crescita intellettiva. Una parte mancante del corpo ci farà capire che in quel personaggio difetta l´emozione legata all’organo mancante: il cuore per la comprensione e l´affetto, etc.

Anche il colore, nell’arte introspettiva, è usato attentamente e con lo scopo di trasmettere un messaggio ben preciso. Le mani di un colore più verdastro del resto del corpo simboleggiano una cattiva circolazione. Esse cioè rivelano una tensione muscolare che impedisce l´afflusso abbondante del sangue. Però ciò che a noi interessa leggere in questo è la scarsa capacità di donare e ricevere della persona, la sua freddezza. Mentre in un altro quadro, come “tra sonno e sogno” lo spettro dei colori sulla destra modula la profondità della caduta nell´inconscio durante il sonno.

Nulla è lasciato al caso e nulla è sacrificato all´estetica. L´artista introspettivo fa uso di ogni simbolo a disposizione per portare lo spettatore nel  labirinto delle sue rappresentazioni. Gli mostra anche le conseguenze di un dato modo di agire. Gli indica dove sta il gioco. E’ come se mettesse una freccia a indicare la via verso l´uscita

Aurora Mazzoldi

Contenuti simili

Lascia un commento