page contents

La Solitudine interiore – sentirsi soli

Home Forum Commenti Introspettivi La Solitudine interiore – sentirsi soli

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  ADRIANO 10 mesi, 1 settimana fa.

  • Autore
    Articoli
  • #19425 Risposta

    Aurora Mazzoldi

    La solitudine interiore caratterizza sempre di più la nostra civiltà attuale. Nonostante i sempre crescenti mezzi di comunicazione, si ha sempre più p
    [See the full post at: La Solitudine interiore – Madre 6]

  • #19426 Risposta

    ADRIANO

    non ho capito la solitudine interna

  • #19427 Risposta

    geronimo

    Anche se il quadro acrilico di Aurora Mazzoldi è intitolato “Madre 6 – La Solitudine”, nello scritto parliamo di solitudine interiore. Perché?
    Per accentuare il fatto che il quadro (e, di conseguenza, anche la spiegazione data dal libro) si riferiscono a un particolare tipo di solitudine. Quale?
    Non si parla della solitudine a livello materiale (mi affitto una baita in montagna per restarmene solo qualche giorno), ma di una solitudine molto diversa. Di che tipo?
    E’ una solitudine a livello non materiale. Posso sentirmi emotivamente solo anche in mezzo alla mia famiglia o agli amici. E’ questa che chiamiamo solitudine interiore (o, giustamente, anche solitudine interna). Da che cosa è data?
    Da un particolare tipo di emozioni e pensieri verso le persone con le quali ho a che fare. Si tratta di pensieri ed emozioni di chiusura. Quelle che sorgono per esempio, quando penso di aver subito un torto, o di esser stato respinto, o di non esser stato compreso. Tutte cose che diminuiscono il mio potere (e la diminuzione di potere fa soffrire). La reazione può allora essere: “Non voglio più aver a che fare con quelle persone. Meglio soli che male accompagnati.” Quando questa solitudine interiore è reattiva, può dar origine a dei giochi psicologici, nei quali vince chi chiude di più all’altra persona.
    In italiano la parola solitudine vale sia per la solitudine materiale che per quella emotiva. In altre lingue le cose sono distinte. In tedesco la persona materialmente sola è “allein” e in inglese è “alone”. La persona sola emotivamente è invece “einsam”, se tedesca e “lonely” se inglese.

Rispondi a: La Solitudine interiore – sentirsi soli
Le tue informazioni: