page contents

Come Osservare

Come osservare il mondo emotivo

D: Si sente sempre parlare dell’importanza dell’osservazione interiore, ma come si fa a osservare consapevolmente il nostro mondo emotivo? Fin da bambini, per abituarci a portare e a trattenere la nostra attenzione su un’unica cosa per imparare a conoscerla a fondo, i nostri genitori ci ripetevano: “Guardala attentamente. Osservala bene!”
Ma raramente ci spiegavano come fare a osservare cose che stanno dentro di noi invece che all’esterno. E ancora più raramente ci mostravano che il ricercare dentro noi stessi può essere una magnifica avventura.

Aurora Mazzoldi - Triplo Viso - pittura acrilica. Come osservare consapevolmente le varie parti del nostro mondo emotivo?
Aurora Mazzoldi – Triplo Viso – pittura acrilica

Così siamo cresciuti, sviluppando la nostra “vista” esterna, badando a quanto succede nell’ambiente intorno a noi, ma trascurando, incanalando e reprimendo tutto quello che gli stimoli che ne riceviamo provocano dentro di noi.

Il “fuori” è diventato più importante del “dentro” con la conseguenza che ci troviamo spesso, a dover far fronte a cose più grandi di noi, impossibili da controllare e gestire. Ciò non fa altro che ingigantire la nostra paura e il senso di inferiorità.

L’osservazione esterna e l’osservazione interiore sono differenti. Spesso si usa la prima, che richiede l’impegno dei nostri occhi e del nostro mentale, anche per la seconda.

Ma non funziona.

In questo modo, è come se tenessimo il nostro mondo emotivo sotto il fuoco di mira del mentale/ego che, ben felice, ne controlla e dirige ogni afflato.

Soffocando le emozioni e impedendo loro di esprimersi, ciò che esse anelano fare, ci votiamo all’infelicità e alla malattia.

Per lasciarle libere non occorre saltare, urlare e dimenarsi come fanno i bambini, che non hanno ancora imparato a gestirle. Basta liberarle dentro di noi e osservarle consapevolmente.

Non è facile, ma non lo era neanche imparare a memoria le tabelline, ricordate? Eppure!

Osservare consapevolmente il nostro mondo emotivo

L’osservazione interiore è un attento ascolto in uno stato di calma apertura.

Pensate di essere un genitore e i vostri figlioletti stanno giocando nel prato fuori casa.

Voi non li vedete, ma ne seguite i movimenti, ascoltate le loro grida festose e siete amorevolmente felici della loro libera e gioiosa espansività.

Questo chiarisce il modo in cui si può osservare consapevolmente. Il genitore non partecipa direttamente ai giochi dei suoi bambini, non interviene a suggerire, dirigere o bloccare, non giudica né disapprova. Semplicemente lascia che facciano la loro esperienza, giocando.

L’esperienza delle nostre forze interiori, dei nostri giochi psicologici e l’osservazione della nostra personalità sono la nostra esperienza consapevole.

Aurora Mazzoldi

Altre pagine scritte da Aurora Mazzoldi

sull’osservazione del mondo emotivo:

su altri argomenti: